Wednesday, Oct. 16, 2019

Biblioteca Comunale di Casperia: centro di gravità per la cultura

Pubblicato da :

|

December 3, 2014

|

in:

Biblioteca Comunale di Casperia: centro di gravità per la cultura

La Biblioteca Comunale di Casperia è finalmente tornata a far parte di questo splendido borgo medievale. Silvia Sordini, responsabile della biblioteca, ed il consigliere comunale Marco Cossu ci hanno spiegato come sia stato possibile riuscire nell’ “impresa” insieme alle associazioni SabinArte e Sabina Aspra Mondo.

«La biblioteca è un servizio culturale riconosciuto dalla Regione Lazio, come i musei e gli archivi storici. La sua riapertura era “una festa a lungo attesa” per la comunità asprese ma non solo; si consideri che buona parte del gruppo che gestisce la struttura viene da altri comuni – ha spiegato Marco Cossu – la biblioteca comunale è fondamentale per l’offerta culturale di Casperia, per vari motivi: prima di tutto è un centro di gravità al quale fanno riferimento molti interessi, tra cui quello della storia locale a cui l’amministrazione è sempre molto attenta; è un luogo utile agli studenti, dove  possono consultare testi pregiati ed autorevoli, molto costosi, come quelli dedicati alla storia dell’arte; un luogo di aggregazione sociale nel segno della cultura, aperto a tutti senza distinzioni di sorta».

Ed il problema dell’aggregazione sociale non può che essere al centro dell’attenzione di ogni amministrazione locale, soprattutto quando se ne biblioteca comunale di casperiapossa verificare la mancanza.

«Di librerie in Sabina ce ne sono pochissime. Le biblioteche pubbliche, invece, stanno attraversando un momento di crisi profonda – ha continuato infatti Marco Cossu – in questo contesto, la riapertura della biblioteca di Casperia è un vero e proprio miracolo. Di questo non smetterò mai di ringraziare le associazioni SabinArte e Sabina Aspra Mondo, che con grande coraggio hanno deciso di sposare il nostro progetto, ovvero quello di una biblioteca gestita da volontari della cultura».

Importante poi il rapporto tra biblioteca ed archivio storico, poiché quello di Casperia è il più ricco della Sabina.

«Il cordone ombelicale tra la biblioteca e l’archivio storico è il fondo di storia locale – ha spiegato a questo proposito Marco Cossu – una bibliografia ben nutrita ed in continuo aggiornamento in cui spicca il nome di Renzo Di Mario, a cui abbiamo intitolato la biblioteca, che avrà quindi una funzione propedeutica e di completamento alle ricerche che si faranno in archivio storico».

La Biblioteca Comunale di Casperia: il suo ruolo sul territorio

La biblioteca di Casperia, posta all’interno del centro storico, possiede 5.000 volumi. Circa 1.500 di storia dell’arte, storia medievale e storia contemporanea, e circa 500 volumi dedicati alla sezione “ragazzi”.

«Il Sistema – ci ha spiegato Silvia Sordini – si è dunque inserito concretamente nel tessuto sociale: le biblioteche sono diventate punto di riferimento principale per la realizzazione di interventi culturali sul territorio, e sono entrate a pieno titolo tra le istituzioni della comunità».

Nel 2007, però, biblioteca e archivio storico furono chiusi per via della ristrutturazione del palazzo che li ospitava, poi la riapertura, prima dell’uno poi dell’altra. La biblioteca comunale di Casperia offre agli utenti servizi di prestito e consultazione, guida alla lettura per bambini e adulti, personal computer (internet) e organizza convegni, attività culturali, attività di promozione alla lettura, ludico-ricreative, collaborazioni con le scuole locali e non, enti pubblici e privati.

«Lo scopo – ha continuato Silvia Sordini – è quello di creare uno spazio di integrazioni per la popolazione senza canoni d’età, proporre convegni su vari temi, incontri letterali e sociali. Fondamentale anche per la realizzazione di queste attività sarà contributo delle associazioni SabinArte e Sabina Aspra Mondo».

Guarda anche i VIDEO:

Leggi anche gli articoli:
Share

Condivi questo articolo:

Potrebbero anche interessarti:

L’Arte Austriaca alla Wurth di Capena
Lorenzo Rocci: da 75 anni sui banchi di scuola
Gregorio da Catino ed il Regestum Farfense

Due parole sull'autore

wp@digitalgeneration.it'

Salutepiu.info

SalutePiù è focalizzata, in termini divulgativi, sui temi della salute e del benessere ma nel contempo guarda agli eventi ed alle dinamiche culturali e di costume del suo territorio di “origine”: la Sabina.