Friday, Aug. 19, 2022

Il Calendario dei Pollini: di che si tratta?

Pubblicato da :

|

June 15, 2013

|

in:

Il Calendario dei Pollini: di che si tratta?

Ogni pianta ha, notoriamente, la sua stagione ma, a questo fatto evidente a tutti noi, va aggiunta – e tenuta presente – la considerazione che le piante fioriscono in maniera diversa nei diversi luoghi in funzione della latitudine, dell’altitudine e delle conseguenti condizioni climatiche di ciascuna località.

Ad esempio, se prendiamo le graminacee – ovvero piante quali la gramigna dei prati ed il logliarello – in Italia esse fioriscono, nella norma, nei mesi di maggio e di giugno, però se volgiamo recarci in alta quota, dobbiamo sapere che il periodo di fioritura è postposto al mese di luglio. Così come se dovessimo spostarci nel nord dell’Europa o nella costa orientale degli Stati Uniti, dobbiamo sapere che il periodo di massima pollinazione di queste piante è nel mese di agosto.

I Calendari dei Pollini

A tal proposito, si evince come sia estremamente importante identificare con i test diagnostici la pianta o le piante a cui si è allergici al fine di programmare una “strategia difensiva” per evitare i fastidiosi sintomi che da loro sono provocati. Inoltre vi suggeriamo – soprattutto prima di mettersi in viaggio – di consultare i cosiddetti “Calendari dei Pollini” che potrete trovare in rete su alcuni link tra i quali quelli riportati alla fine di questo articolo. Sempre su SalutePiù trovate anche (clicca di seguito) le norme comportamentali, a supporto della terapia medica prescritta, da seguire per limitare l’impatto dei pollini sulla vita quotidiana.

Associazione Italiana di Aereobiologia – www.ilpolline.it

European Pollen Info – www.polleninfo.org

 

Share

Condivi questo articolo:

Potrebbero anche interessarti:

Bambini e allergie: prima difesa il latte materno
Ciliopatia, colpa di un gene alterato
OMS: Tubercolosi, per debellarla occorre fare di più

Due parole sull'autore

marcogarufibozza@laboratorionomentano.it'

Marco Garufi Bozza

Il Dottor Marco Garufi Bozza si è laureato in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli Studi di Roma “La Sapienza” ove, sempre con il massimo dei voti, ha anche conseguito le specializzazioni in Tisiologia e Malattie dell’Apparato Respiratorio ed in Medicina del Lavoro. Ha partecipato e presentato relazioni in numerosi congressi scientifici nazionali ed internazionali. Svolge la sua attività professionale presso numerose strutture mediche della Capitale ed è il Responsabile della Branca di Allergologia e Pneumologia del Poliambulatorio Specialistico “Laboratorio Clinico Nomentano” di Monterotondo.