Sunday, Aug. 9, 2020

Italiani a New York

Pubblicato da :

|

May 6, 2015

|

in:

Italiani a New York

Manhattan per quanto uno la conosca offre sempre una curiosità nuova, una nuova scoperta. E’ il caso di quattro grandi glorie italiane le quali sono tutte e quattro commemorate a Manhattan attraverso altrettante statue che il caso vuole siano tutte poste lungo Broadway.

Infatti, nel percorso di questo straordinario asse viario che attraversa diagonalmente Manhattan da Nord a Sud, hanno trovato posto e memoria Cristoforo Colombo, Giuseppe Garibaldi, Dante Alighieri e Giuseppe Verdi. Probabilmente, anzi sicuramente, non si tratta di mete del turismo di massa né potranno rivaleggiare con altre attrazioni della Grande Mela ma se, come me, amate girare Manhattan a piedi il loro incontro vi darà una certa emozione.

Il merito della loro esistenza va ascritto a Carlo Barsotti, editore de Il Progresso Italo-Americano che si prodigò perché le opere fossero realizzate con il nobile fine – di forte sentimento risorgimentale – di testimoniare la grandezza italiana oltreoceano.

Cristoforo Colombo ed il Columbus Circle

Se fosse una caccia la tesoro, questa sarebbe la tappa più semplice. Infatti. Nel bel mezzo della centralissima Columbus Circle, Cristoforo Colombo Columbus Circle Manhattan New Yorkall’angolo sud ovest di Central Park, il signore in cima alla colonna che si trova al centro della stesso Columbus Circle altri non è che Cristoforo Colombo (come il nome della piazza, d’altronde, lascia intuire).

La statua è lì dal 1892 (ricorrenza dei quattro secoli dalla scoperta del Nuovo Continente) ed è dovuta allo scultore Gaetano Russo. Colombo sormonta una colonna alta 21 metri, ornata con le prore in bronzo delle tre caravelle del navigatore.

A finanziare l’opera fu una raccolta popolare promossa dal quotidiano Il Progresso, testata di riferimento per la comunità italo-americana di New York e pubblicato fino al 1988. Il caso vuole che anche io abbia fatto in tempo a scrivervi qualche pezzo!

Giuseppe Garibaldi

Giuseppe Garibaldi Washington Square Park Manhattan New YorkL’Eroe dei Due Mondi è giustamente ricordato nel parco dedicato al Padre della Patria americano, George Washington. Infatti, la statua di Garibaldi si trova a Washington Square Park, non proprio su Broadway ma ad un passo da essa.

Anche in questo caso, fu Il Progresso a metterci l’idea: infatti, una nuova raccolta fondi consentì nel 1888 di erigere questo monumento. Autore  il veronese Giovanni Turini (1841-1899), volontario garibaldino e scultore, trasferitosi poi negli Stati Uniti nel 1874.

Siamo nell’area dove ha sede la New York University e – per gli amanti delle curiosità new yorkesi – da qui inizia 5th Avenue. Quindi, se siete curiosi di vedere dov’è il civico 1 5th Avenue, siete nel posto giusto.

Dante Alighieri

Proprio davanti al Lincoln Center c’è Piazza Dante o, per dirla come si deve, Dante Dante Alighieri Lincoln Center Manhattan New YorkSquare o Dante Park (perché di un minuscolo parco sempre si tratta). Siamo a Broadway e 64esima Strada.

Ancora una volta c’è lo zampino de Il Progresso – questa volta insieme alla Dante Alighieri Society – che ancora una volta lancia la sua raccolta fondi. In realtà il progetto era più ambizioso: posizionare la statua di Dante a Times Square ma i fondi non sono sufficienti e si ripiega sull’attuale collocazione. Siamo nel 1921 ovvero nella ricorrenza dei 600 anni dalla morte di Dante.

Autore della statua del sommo poeta è lo sculture palermitano Ettore Ximenes (1855-1925), una figura importante nella statuaria italiana a cavallo tra ‘800 e ‘900 con al suo attivo diverse opere pubbliche all’estero. Per New York realizzò anche la statua di Giovanni da Verrazzano a Battery Park (sempre voluta da Barsotti).

Giuseppe Verdi

Giuseppe Verdi Broadway Manhattan New YorkSiamo ancora lungo Broadway, tra la 72 e la 73esima strada, proprio sopra la stazione della metropolitana. Inaspettata, troverete una piazzetta dedicata a Giuseppe Verdi con la sua statua sempre voluta dal vulcanico Barsotti.

L’opera è dovuta al palermitano Carlo Civiletti (1850-1927) ed alla base della colonna sulla quale trova posto la figura di Giuseppe Verdi sono rappresentati i personaggi di quattro sue opere fondamentali: Falstaf, Leonora (La Forza del Destino), Aida, Otello. Siamo nel 1906 e la statua venne inaugurata nella ricorrenza del Columbus Day, il 12 ottobre

Un altro famoso italiano ha una statua a Manhattan. Si tratta del busto di Giuseppe Mazzini a Central Park a Sheep Medow (West Side tra la 67 e la 68esima Strada). Voluta da un gruppo di italiani e realizzata da Giovanni Turini, fu posta in sito nel 1878.

Share

Condivi questo articolo:

Potrebbero anche interessarti:

Greenwich Village walk around
French Building: New York Art Decò
High Line Park: la ferrovia verde di Lower West Manhattan

Due parole sull'autore

Fabrizio Sciarretta

Laureato in Economia alla LUISS e Master in Business Administration della Carnegie Mellon University di Pittsburgh, Fabrizio Sciarretta ha dedicato i primi anni della sua attività professionale al giornalismo economico. Rientrato dagli Stati Uniti, ha operato per circa un ventennio nella consulenza di organizzazione e direzione aziendale, ricoprendo incarichi di top management in Italia per due multinazionali americane del settore. Ha poi scelto la strada dell’impresa e da alcuni anni è impegnato come imprenditore nel settore della sanità. E’ consigliere d’amministrazione di SanaRes, la prima rete d’imprese italiana nel comparto sanitario. Lion da sempre, è stato presidente fondatore del Lions Club Roma Quirinale. Nel 2008 ha abbandonato la Capitale in favore della Sabina, e non se ne è pentito affatto.