Wednesday, Dec. 8, 2021

Jimenez Dereida a Valencia

Pubblicato da :

|

July 12, 2015

|

in:

Jimenez Dereida a Valencia

Jimenez Dereida, nome d’arte di Jorge Enrique Jimenéz Martinez – scultore di origine costaricana ma dal 1976 residente in Jimenez Dereida Paseo del Arte Valencia 2015Italia – espone le sue opere fino al 30 settembre 2015 al Paseo del Arte di Valencia ovvero la lunghissima passerella che corre acconto all’Umbracle, giardino pensile della Città delle Arti e delle Scienze progettata da Santiago Calatrava.
Per curiosità vale sapere che l’artista è originario della città di Heredia e, dunque, il nome che si è poi dato vuole indicarne proprio la provenienza attraverso la contrazione di “de Heredia”. Diplomato allìaccademia di Belle Arti di Carrara, ha partecipato a tre Biennali di Venezia (1988, 1993, 1999). In occasione del Giubileo del 2000, realizza una statua di San Marcellino Champagnat la quale viene collocata nella facciata sud di San Pietro.
La filosofia artistica che egli stesso concepisce è il Simbolismo Trasmutativo. Le sue opere si fondano, spesso, su mutazioni della sfera prendendo le mosse, più specificamente, dalla sfere degli indiani Boruca, popolo precolombiano localizzato nell’area dell’attuale Costa Rica.
Le Genesi sono un altro leit motiv di Jimenez Dereida: si tratta di sculture composte da una molteplicità di elementi i quali rappresentano il mutare della materia attraverso lo spazio ed il tempo. La mostra allestita nello spazio della Città dell’Arte e delle Scienza, ne ospita due: Genesis Canto a la Vida e Genesis del Huevo.

Jimenez Dereida a Valencia

jimenez dereida valenciaIl Paseo del Arte di Valencia è una grande location per la scultura in genere, ma il bronzo scuro di Dereida ad un tempo dialoga e contrasta perfettamente l’opera di acciaio bianco e vetro di Santiago Calatrava.

Le due Genesi, Sueno, Pareja (una delle mie preferite), Sentinela, la particolare Autoritratto dove sono le linee del palmo della mano e non un viso a rappresentare concettualmente il ritrarre se stessi si snodano lungo l’Umbracle e con lo sfondo del Musei della Scienza.

Una curiosità: alcune delle opere di Dereida che troverete fotografate qui di seguito con lo sfondo del Museo della Scienza o dell’Agorà, potrebbe capitarvi di vederle fotografate con lo sfondo dei Fori Imperiali o del Colosseo. Infatti, nel 2009 Jimenez Dereida ha allestito una grande esposizione con circa 60 opere sia in edifici quali il Palazzo delle Esposizioni che in luoghi aperti quali, appunto, il Foro o il Colosseo.
Dereida lavora due materiali: il bronzo ed il marmo, quello bianco di Carrara in particolare. Dunque, sempre tornando alle opere esposte presso il Paseo del Arte di Valencia, che sono tutte in bronzo, vi potrà capitare di vedere in alcuni casi gli stessi temi realizzati in marmo.

Leggi anche l’articolo La Città delle Arti e Scienze a Valencia

Share

Condivi questo articolo:

Potrebbero anche interessarti:

Greenwich Village walk around
French Building: New York Art Decò
High Line Park: la ferrovia verde di Lower West Manhattan

Due parole sull'autore

Fabrizio Sciarretta

Laureato in Economia alla LUISS e Master in Business Administration della Carnegie Mellon University di Pittsburgh, Fabrizio Sciarretta ha dedicato i primi anni della sua attività professionale al giornalismo economico. Rientrato dagli Stati Uniti, ha operato per circa un ventennio nella consulenza di organizzazione e direzione aziendale, ricoprendo incarichi di top management in Italia per due multinazionali americane del settore. Ha poi scelto la strada dell’impresa e da alcuni anni è impegnato come imprenditore nel settore della sanità. E’ consigliere d’amministrazione di SanaRes, la prima rete d’imprese italiana nel comparto sanitario. Lion da sempre, è stato presidente fondatore del Lions Club Roma Quirinale. Nel 2008 ha abbandonato la Capitale in favore della Sabina, e non se ne è pentito affatto.