Wednesday, Jan. 19, 2022

Le sculture di Marco Cornini in mostra a Massa

Pubblicato da :

|

December 7, 2016

|

in:

Le sculture di Marco Cornini in mostra a Massa

Marco Cornini, con la mostra “Amore sacro amore profano” è ospite al Palazzo ducale di Massa. Lo scultore milanese con all’attivo mostre in tutta Italia ha esordito nel mondo dell’arte appena ventiduenne e, in un periodo in cui imperavano sperimentazioni concettuali e videoarte, ha scelto di utilizzare, come materiale privilegiato se non esclusivo, la terracotta, mostrando una straordinaria coerenza e fedeltà ad un mezzo espressivo antichissimo ma spesso considerato minore nell’ambito dell’arte contemporanea.

Si tratta di una scelta – sottolinea Marco Cornini – che vuole dimostrare che si può esprimere la propria contemporaneitàmarco cornini scultore mostra massa anche attraverso una tecnica antica. Sono poi sempre stato interessato al lavoro sulla figura umana perché la nostra epoca ha ancora molto da esprimere su questo tema”.

Nella Sala degli Specchi e nel Salone degli Svizzeri di Palazzo Ducale sono esposte 21 sculture che rappresentano una sintesi degli ultimi dieci anni di attività dello scultore. Si tratta in prevalenza di opere che rappresentano il mondo femminile. “Sono figure che nascono dalla mia fantasia – prosegue Marco Cornini -  anche se parto dalla natura.  Sono quindi donne costruite, anche se spesso si somigliano. Mi piace concepire le mie opere in questo modo come del resto è sempre successo nell’arte”.

marco cornini mostra massaSculture che rappresentano bellissimi corpi adagiati su morbide poltrone o in piedi, donne nude o abbigliate di minigonne e abiti succinti, canottiere e slip, mai eccessive nel loro essere svestite o vestite, giustamente calibrate in quello sguardo penetrante e assente e per niente compiaciuto della propria bellezza. Una forma che solleva interrogativi inquietanti sul futuro di una generazione sempre più chiusa in se stessa, sempre più propensa ad autocompiacersi e sempre meno a socializzare.

Marco Cornini propone modelli femminili perdenti perché straordinariamente vincenti – spiega il curatore Mauro Daniele Lucchesi -  i volti “duri” delle protagoniste non promettono un futuro aldilà della durata del loro aspetto. Le modelle sono bellissime ma questo non basta. Ansiose e insicure giungono all’ultima vibrazione della terracotta che quasi rimettono alla prova la forma compiuta che le ha modellate; sono figure che giungono da una matrice classica ma arrivano all’essenza dopo aver attraversato tutti i dubbi della contemporaneità, quelli della giovinezza di tutti i tempi, quelli dell’amore (sacro o  profano).  Prendono forma lentamente fra le sue dita e si aggiustano in composti di terre restituendoci una versione della scultura rinnovata, dunque contemporanea”.

Marco Cornini – Amore sacro, amore profano

Palazzo Ducale di Massa (Ms), Piazza Aranci 35
fino all’8 gennaio 2017
ingresso libero dal giovedì alla domenica dalle ore 16.30 alle 19.30.
Info T. 328 8375423,

Share

Condivi questo articolo:

Potrebbero anche interessarti:

French Building: New York Art Decò
Giuseppe Penone: Equivalenze a Gagosian Roma
Manolo Blahnìk. The Art of Shoes

Due parole sull'autore

wp@digitalgeneration.it'

Salutepiu.info

SalutePiù è focalizzata, in termini divulgativi, sui temi della salute e del benessere ma nel contempo guarda agli eventi ed alle dinamiche culturali e di costume del suo territorio di “origine”: la Sabina.