Sunday, Aug. 9, 2020

Riverside Drive: quando l’Hudson assomiglia alla Senna

Pubblicato da :

|

May 9, 2015

|

in:

Riverside Drive: quando l’Hudson assomiglia alla Senna

Riverside Drive rappresenta una piacevolissima passeggiata in un luogo inaspettato della caotica Manhattan. Per capirci, come dice anche il nome, siamo lungo il fiume Hudson, sul lato est di Manhattan, ovvero quello che guarda il New Yersey.

Siamo nella parte nord dell’isola e, per darci qualche punto di riferimento, Riverside Drive inizia intorno alla 130° Strada per confluire alla sua fine nella 72esima strada. Se la percorrerete a scendere, sulla sinistra avrete West Enda Avenue e poi Broadway mentre a destra troverete il verde di Riverside Park e poi il fiume.

riverside drive riverside park manhattan new york

 

St. John the Divine (Cathedral Parway, grosso modo all’altezza della 112esima), la Columbia University, Riverside Church ed il Grant Memorial sono i landmark di quell’area di Manhattan e Riverside Park potrebbe anche tornar buono per un panino tra una visita e l’altra.

Passeggare a Riverside Park

Non lo sottovalutate, però: secondo me Riverside Drive merita una lunga passeggiata a se. E per diversi motivi. I suoi natali, riverside drive riverside park manhattan new yorkanzitutto, sono blasonati: Riverside Park è infatti opera (siamo nel 1880) di quel Frederick Law Olmsted a cui si deve l’ideazione di Central Park. I palazzi che si affacciano su Riverside sono spesso coevi e sono – insieme ad alcuni colleghi di Broadway – alcuni dei più begli esempi di architettura residenziale americana che, absit iniuria verbi, mi permetterei di definire piuttosto parigina ed anche un po’ eclettica.

Se “ecclettico” non vi convince, date un occhiata al Cliff Dwellers Apartment (vicivo 243, 96esima strada) che prende il nome da una tribù indiana dell’Arizona ed è conseguentemente ornato con teschi di bufalo, leoni (di montagna) e serpenti.

riverside drive riverside park manhattan new yorkComunque sia, Riverside merita appieno la passeggiata per scoprire una New York residenziale ricercata, assolutamente silenziosa e francamente bella. Quanto poi sia anche verde sicuramente non vi sfuggirà, ma lo apprezzerete anche meglio guardando Riverside Park dal fiume se avrete seguito il nostro consiglio di circumnavigare Manhattan con l’apposita cruise.

Un ultimo consiglio, personalmente inizierei la passeggiata da Riverside Church che merita la visita. Forse abituati all’infinita varietà ed alla qualità assoluta delle chiese italiane, credo che generalmente tendiamo  a sottostimare l’edilizia sacra newyorker che invece è assolutamente meritevole di attenzione. A Riverside Church, comunque, dedichiamo un articolo a sé.

Share

Condivi questo articolo:

Potrebbero anche interessarti:

Greenwich Village walk around
French Building: New York Art Decò
High Line Park: la ferrovia verde di Lower West Manhattan

Due parole sull'autore

Fabrizio Sciarretta

Laureato in Economia alla LUISS e Master in Business Administration della Carnegie Mellon University di Pittsburgh, Fabrizio Sciarretta ha dedicato i primi anni della sua attività professionale al giornalismo economico. Rientrato dagli Stati Uniti, ha operato per circa un ventennio nella consulenza di organizzazione e direzione aziendale, ricoprendo incarichi di top management in Italia per due multinazionali americane del settore. Ha poi scelto la strada dell’impresa e da alcuni anni è impegnato come imprenditore nel settore della sanità. E’ consigliere d’amministrazione di SanaRes, la prima rete d’imprese italiana nel comparto sanitario. Lion da sempre, è stato presidente fondatore del Lions Club Roma Quirinale. Nel 2008 ha abbandonato la Capitale in favore della Sabina, e non se ne è pentito affatto.