Wednesday, Dec. 8, 2021

Come evitare il raffreddore

Pubblicato da :

|

October 9, 2014

|

in:

Come evitare il raffreddore

Prevenire il raffreddore è, in qualche misura, possibile. Sebbene, data la natura di questa malattia, non esistano farmaci in grado di curarne le cause ma solo i sintomi.  Vi sono però comportamenti che consentono di ridurre la probabilità di prendersi il raffreddore.

Cos’è il raffreddore ?

Il raffreddore è una malattia virale, cioè causata da virus.Il raffreddore, come tutti sappiamo, genera una serie di sintomi fastidiosi: starnutazioni  frequenti, mal di testa, mal di gola, febbre, ecc.

Esiste una cura per il raffreddore ?

Trattandosi di una malattia virale, non esistono farmaci specifici che curino Il raffreddore come accade invece in malattie causate dai batteri i quali vengono affrontati tramite l’impiego di antibiotici.

Nel caso del raffreddore, i farmaci a disposizione servono solo per alleviare i sintomi e quindi la cura consiste in realtà nell’attendere il decorso naturale della malattia. Dunque, il tema è: come evitare il raffreddore.

Come prevenire il raffreddore ?

Premesso che il raffreddore si diffonde da una persona all’altra attraverso le cosiddette “goccioline di Flugge”, ovvero quelle goccioline che vengono emesse normalmente quando una persona parla. Le goccioline di Flugge raggiungono  una distanza massima di 50 centimetri che però aumentano nel caso dello starnuto. Infatti, la velocità delle particelle durante uno starnuto si aggira sui 150 chilometri orari.

Come evitare il raffreddore ?

Dunque, gli accorgimenti sono i seguenti:

  • evitare i luoghi affollati
  • tenersi a distanza da chi abbia un raffreddore in atto
  • evitare gli sbalzi di temperatura perché interferiscono con il sistema immunitario riducendone la capacità di difesa
  • dunque vestirsi in modo adeguato alle condizioni climatiche e ove esista il problema di una una forte escursione termica vestirsi con un abbigliamento cosiddetto “a cipolla”, ovvero a strati, che consente di modulare la quantità di capi indossati
  • evitare il fumo perché paralizza le “ciglia vibratili” dei nostri bronchi che rappresentano invece un ottimo sistema difensivo
  • lavarsi spesso le mani in modo da rimuovere l’eventuale contaminazione che potrebbe provenire dal contatto con oggetti contaminati (vanno benissimo anche i gel disinfettanti)
  • assumere cibi ricchi di Vitamina C perché è un protettore dai virus. La Vitamina C è presente in agrumi, kiwi, ananas, pomodori, cavolfiori
  • evitare le situazioni di stress in quanto anch’esse influiscono negativamente sul sistema immunitario
  • il giusto riposo ed una attività fisica regolare contribuiscono a fortificare il sistema immunitario ed a renderci più resistenti all’aggressione di virus e batteri
Share

Condivi questo articolo:

Potrebbero anche interessarti:

Bambini e allergie: prima difesa il latte materno
Glossofobia: superare la paura di parlare in pubblico
Pelle secca in inverno: come idratarla?

Due parole sull'autore

marcogarufibozza@laboratorionomentano.it'

Marco Garufi Bozza

Il Dottor Marco Garufi Bozza si è laureato in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli Studi di Roma “La Sapienza” ove, sempre con il massimo dei voti, ha anche conseguito le specializzazioni in Tisiologia e Malattie dell’Apparato Respiratorio ed in Medicina del Lavoro. Ha partecipato e presentato relazioni in numerosi congressi scientifici nazionali ed internazionali. Svolge la sua attività professionale presso numerose strutture mediche della Capitale ed è il Responsabile della Branca di Allergologia e Pneumologia del Poliambulatorio Specialistico “Laboratorio Clinico Nomentano” di Monterotondo.