Saturday, Dec. 14, 2019

Dieci regole per conservare la voce

Pubblicato da :

|

April 19, 2013

|

in:

Dieci regole per conservare la voce

Le malattie legate alla voce sono più diffuse rispetto al passato: il 30% degli insegnanti, ad esempio, arriva a sviluppare un disturbo cronico ma oltre a coloro che usano le corde vocali “per lavoro” anche chi ne fa un uso normale è più a rischio.

Non sforziamo le corde vocali

Viviamo in una società in cui il rumore di fondo che accompagna le nostre giornate è in costante aumento – spiega la Dr.ssa Giovanna Cantarella, dell’Unità di Otorinolaringoiatria della Fondazione Ca’ Granda Policlinico di Milano – e per farci sentire siamo costretti ad aumentare il volume della nostra voce per sovrastarlo. E non ci concediamo pause adeguate di riposo vocale: un tempo, ad esempio in auto o in treno, le corde vocali godevano di momenti di riposo. Adesso anche in queste situazioni trascorriamo molto tempo parlando al cellulare, e spesso sforziamo il parlato”.
Dunque, dobbiamo stare tutti un po’ più attenti: “La nostra vita spesso viene vissuta in modo convulso ed è ricca di occasioni di stress emotivo – aggiunge il Prof. Lorenzo Pignataro direttore dell’Unità di Otorinolaringoiatria del Policlinico di Milano – la tensione emotiva può contribuire allo sviluppo di patologie delle corde vocali a causa dello stato di tensione della muscolatura della laringe, del collo e della respirazione che accresce lo sforzo fonatori. E’ necessaria la la consapevolezza di certi comportamenti errati che danneggiano le corde vocali. La voce va usata in modo parsimonioso: l’uso continuativo senza pause adeguate di riposo, il vizio del fumo e la scarsa assunzione di liquidi sono solo alcune delle condizioni che predispongono allo sviluppo di patologie delle corde vocali”.

il Decalogo della Voce Sana

Così la Fondazione Ca’ Granda Policlinico di Milano ha creato il Decalogo della voce sana che trova la sua parola d’ordine nella prevenzione. Eccoli qui di seguito:

1. Non parlare mai troppo in fretta, e fare pause per riprendere fiato

2. Bere almeno 1,5-2 litri di acqua al giorno, per non disidratare le corde vocali.

3. Non bere troppo caffè, tè o bevande contenenti caffeina: favoriscono la diuresi e la disidratazione

4. In casa e in ufficio tenere un tasso di umidità minimo del 40%: l’aria troppo secca è dannosa per la voce

5. Non alzare la voce per richiamare l’attenzione, ma usare modi alternativi

6. Non cercare di superare il rumore ambientale, ed evitare di parlare a lungo in luoghi rumorosi

7. Sul lavoro, per farsi sentire da molte persone è meglio utilizzare un microfono, quando possibile

8. Non chiamare gli altri da lontano, ma avvicinarsi alle persone con cui si vuole comunicare

9. Evitare di parlare durante l’esercizio fisico: non si ha abbastanza fiato per sostenere la voce senza sforzo

10. Cercare di avere sane abitudini di vita: niente fumo, alcolici con moderazione, alimentazione ricca di frutta e verdura, pasti regolari e non troppo abbondanti, numero adeguato di ore di riposo

 

Share

Condivi questo articolo:

Potrebbero anche interessarti:

Italia: apparecchi acustici poco utilizzati
Radiofrequenze e tumori: buone notizie dalla ricerca

Due parole sull'autore

wp@digitalgeneration.it'

Salutepiu.info

SalutePiù è focalizzata, in termini divulgativi, sui temi della salute e del benessere ma nel contempo guarda agli eventi ed alle dinamiche culturali e di costume del suo territorio di “origine”: la Sabina.