Wednesday, Oct. 16, 2019

Idrosadenite suppurativa

Pubblicato da :

|

May 4, 2017

|

in:

Idrosadenite suppurativa

L’Idrosadenite suppurativa è una malattia cronica che colpisce entrambi i sessi con la comparsa di noduli infiammatori, ascessi, fistole con fuoriuscita di materiale purulento e maleodorante soprattutto nelle pieghe ascellari ed inguinali, nell’area genitale e perianale. Nelle donne viene colpita anche la zona sotto ed inframammaria, negli uomini i glutei. Le lesioni sono dolorose. La malattia porta a cicatrici retraenti e si accompagna spesso ad obesità o sovrappeso. E’ fortemente invalidante dal punto di vista sia fisico che, soprattutto psicologico.

Idrosadenite suppurativa: le cause

La malattia è dovuta ad un malfunzionamento della risposta immunitaria con liberazione di sostanze ad azione infiammatoria (citochine pro infiammatorie: es. TNF-alfa).

Diagnosi

La diagnosi è clinica ma si avvale attualmente della ecografia dermatologica che consente di determinare la reale gravità ed estensione delle lesioni.

Terapia

Le linee guida indicano diversi approcci terapeutici con farmaci topici o sistemici e con tecniche dermochirurgiche o chirurgico-plastiche. I casi gravi o resistenti giovano della recente approvazione nell’uso di un farmaco biotecnologico (adalimumab).

 

Share

Condivi questo articolo:

Potrebbero anche interessarti:

La pelle dei neonati: il decalogo dell’Ospedale Bambino Gesù
Tatuaggi all’hennè? Attenti alla para-fenilendiammina (PPD)
Psoriasi: farmaci biotecnologici contro le interleuchine

Due parole sull'autore

wp@digitalgeneration.it'

Salutepiu.info

SalutePiù è focalizzata, in termini divulgativi, sui temi della salute e del benessere ma nel contempo guarda agli eventi ed alle dinamiche culturali e di costume del suo territorio di “origine”: la Sabina.