Monday, May. 27, 2019

La Terapia Scenar: adattabilità assoluta

Pubblicato da :

|

June 20, 2014

|

in:

La Terapia Scenar: adattabilità assoluta

La Terapia Scenar è una elettroterapia di ultima generazione. Si basa sul principio della neuro stimolazione interattiva. Con questo termine si intende una stimolazione in grado di adattarsi, variando i suoi parametri – quali intensità,  frequenza e lunghezza d’onda – alla parte del corpo trattata. Tutto questo avviene in tempo reale e automaticamente da parte dell’apparecchiatura mentre la stessa scorre sulla pelle del paziente.

Terapia Scenar: il meccanismo di funzionamento

terapia scenar Tutte le cellule che costituiscono il nostro corpo, contengono degli elementi, chiamati  ioni, che hanno una carica elettrica positiva o negativa. L’insieme di questi elementi  determinano  il cosiddetto potenziale elettrico.

La cute essendo anch’essa formata da cellule ha un proprio potenziale elettrico. Tutto questo fa sì che una corrente che attraversi la nostra cute può trovare interferenze e impedimenti dalla condizione elettrica delle cellule cutanee. Questo meccanismo determina l’impedenza cutanea. L’impedenza esprime la resistenza che un corpo oppone al passaggio di una corrente elettrica alternata.

Gli impulsi elettrici emessi dalla Scenar, si regolano dinamicamente mentre l’apparecchio incontra variazioni di impedenza cutanea. Quindi si adatta continuamente alla cute che sta trattando e alle reazioni del corpo alla stimolazione. Questa  capacità  interattiva non solo dà dei risultati, ma si oppone anche alla naturale tendenza del corpo a sviluppare adattamento alle terapie cosiddette “statiche” quali sono le usuali correnti antalgiche impiegate in fisioterapia (ad es. l’Elettroterapia tradizionale).

Scenar e Biofeedback: una terapia che si adatta continuativamente

Tra le particolarità dello strumento, vi è quella di avere capacità diagnostiche oltre che riabilitative e terapeutiche. In altre parole, l’apparecchiatura per la Terapia Scenar è in grado di attuale quello che in fisiochinesiterapia è definito un meccanismo di “Biofeedback”. Ovvero l’apparecchi per la Terapia Scenar ottimizza in modo continuativo durante l’applicazione le correnti emesse in funzione delle condizioni del paziente. Infatti, leggendo i valori di impedenza rilevati a livello cutaneo, la Terapia Scenar indica innanzitutto al fisioterapista i punti di trattamento ideali dove applicare il macchinario. Una volta rilevati i punti da trattare, l’apparecchiatura sceglie le frequenze più idonee per il trattamento della patologia.

Nel seguito dell’applicazione, con l’ emissione delle prime correnti, i tessuti rispondono alle stimolazioni variando alcuni parametri cutanei come l’impedenza a livello della cute. A questo punto, in seguito alla variazione dei parametri cutanei,  la Terapia Scenar risponderà con una variazione delle correnti emesse adattandosi alle modificazioni cutanee, dando così sempre la quantità e il tipo di corrente più adeguato ad ogni minima variazione di impedenza cutanea.

Terapia Scenar: i vantaggi

Proprio per le  sue caratteristiche di adattamento alle reazioni corporee, la Scenar è una terapia innovativa. Infatti, in precedenza, nessun apparecchio stimolatore era in grado di leggere le variazioni di impedenza a livello cutaneo e ad emettere le adeguate stimolazioni  adattandosi al corpo. Questa peculiarità rende la Scenar un trattamento molto efficacie sul dolore acuto e cronico in tempi molto più rapidi dei normali stimolatori.

Le Indicazioni

Le indicazioni per la Terapia Scenar sono:

  • riabilitazione post chirurgica e post traumatica
  • riduzione dei tempi di riabilitazione da traumi sportivi ed altri traumi acuti
  • terapia di antalgica (riduzione del dolore) in caso di dolore acuto e cronico e conseguente aumento dell’escursione articolare
  • miglioramento della rieducazione neuro muscolare, ovvero della “relazione” che intercorre tra il sistema nervoso e l’apparato muscolare
  • rilassamento muscolare e riduzione di crampi o spasmi muscolari
  • vascolarizzazione locale con la finalità di accrescere il flusso del sangue nella zona trattata
  • neuropatie con o senza dolore, ovvero le patologie dei nervi periferici che innervano tutte le zone corporee, le quali possono presentaris con o senza dolore.

Guarda il VIDEO La Terapia Scenar

Potrebbero anche interessarti gli articoli:

Share

Condivi questo articolo:

Potrebbero anche interessarti:

Ciclina D3: se non c’è, i muscoli resistono di più
Distrofia muscolare di Duchenne: identificato nuovo meccanismo
Artrite: scopriamo vera causa dell’infiammazione

Due parole sull'autore

fiorentino@laboratorionomentano.it'

Mauro Cipullo Fiorentino

Il Dott. Mauro Cipullo Fiorentino ha conseguito la laurea in Pedagogia presso l’Università degli Studi di “Roma Tre”. Successivamente, si è laureato in Scienze Motorie e specializzato in Attività Motorie Preventive ed Adattate presso l’Università degli Studi di Roma Foro Italico “Roma 4”. Ha operato in diversi centri fisioterapici in qualità di massofisioterapista, e svolge attualmente la sua attività professionale presso il suo studio di Monterotondo.