Saturday, Aug. 17, 2019

Occhi e Postura: una coppia inaspettata!

Pubblicato da :

|

February 16, 2014

|

in:

Occhi e Postura: una coppia inaspettata!

Tra la nostra vista e la postura del nostro corpo corre una relazione più stretta di quanto non si pensi. Potrà sembrare strano, ma occhi e postura sono tra loro correlati.

Vista e Postura: quale relazione?

La posizione del corpo è regolata dal sistema nervoso centrale. In presenza di un problema di postura, l’organismo cercherà in tutti i modi di compensarlo. Ad esempio con una spalla più alta, un torcicollo, una scoliosi o un appoggio plantare sbagliato.

Quando le possibilità di compensazione si esauriscono, compaiono problemi molto diversi che – a prima vista – è difficile ricondurre alla postura. Stanchezza oculare, astenopie, cefalee, cervicalgie, nevralgie, dolori alle spalle ed agli arti ma anche disturbi meno noti come difficoltà di concentrazione nella lettura.

Difetto Visivo Postura Sbagliata

Viceversa,anche una visione scarsa e/o mal corretta può generare una cattiva postura. Nello specifico, a ciascun difetto visivo corrisponde una postura sbagliata. Ovvero:

  • Astigmatici: inclinanazione della testa;
  • Anisometropi: ruotazione della testa;
  • Esoforici: ruotazione delle scapole verso l’interno;
  • Exoforici: ruotazione delle scapole verso l’esterno.

Ipocorrezioni o ipercorrezioni delle lenti o un errore di correzione dell’asse di un astigmatismo possono essere quindi causa di un torcicollo oculare.

Riabilitazione ortottica e riabilitazione posturale

La riabilitazione ortottica ha così una parte importante nella riabilitazione posturale. Nei casi più evidenti,in presenza di posizioni anomale del capo,ad esempio, si ricorre all’utilizzo di appositi prismi. Ovvero di lenti che spostano la direzione visiva e la posizione relativa dell’occhio. Essi sono stati introdotti anche nella riabilitazione posturale, in virtù dell’azione che esercitano sui muscoli estrinseci oculari e di conseguenza sul sistema propriocettivo oculare per l’integrazione del sistema di equilibrio.

Si tratta, però, di soluzioni correttive complesse e di attuazione delicata. È fondamentale il corretto posizionamento delle lenti sull’occhiale e la loro esatta centratura. Infatti, questa è la condizione sia per evitare l’induzione di effetti prismatici errati che per introdurre effetti prismatici funzionalmente utili.

La prescrizione dei prismi, dovrà essere estremamente precisa e tenere conto del difetto visivo, dell’anatomia facciale del soggetto, della giusta montatura, sia per il bambino che per l’adulto.

Occhi e Postura – Piccolo Dizionario

Astenopia: tendenza al precoce affaticamento dell’apparato visivo
Anisometropia: condizione in cui i due occhi hanno difetti di vista diversi
Esoforia: tendenza alla convergenza degli occhi (strabismo convergente)
Exoforia: tendenza alla divergenza degli occhi (strabismo divergente)
Muscoli estrinseci dell’occhio: muscoli striati caratterizzati da un innervazioni molto più ricche dei muscoli delle restanti parti del corpo e dotati delle più piccole unità motorie che permettono i movimenti oculari
Sistema propriocettivo: e’ la capacità del nostro Sistema Nervoso Centrale di conoscere in ogni momento lo stato di tono e di tensione di ogni muscolo attraverso recettori presenti in tutti i muscoli e tendini del nostro corpo

Potrebbero esserti utili anche gli articoli:

Share

Condivi questo articolo:

Potrebbero anche interessarti:

Libro Parlato Lions: 10.000 storie da ascoltare
Retinite Pigmentosa: affrontarla con la tecnologia
Cheratocongiuntivite Vernal (VKC): di che si tratta ?

Due parole sull'autore

ioannelli@laboratorionomentano.it'

Roberta Ioannucci

Roberta Ioannucci si è laureata in Ortottica ed Assistenza in Oftalmologia presso l’Universita di Roma ''Tor Vergata'' ed ha successivamente frequentato il Master in ''Gestione del Coordinamento nelle Professioni Sanitarie'' presso l’Università delle Scienze Umane di Firenze. Ha iniziato la sua attività professionale presso la casa di cura ''Villa Tiberia'' di Roma. Attualmente svolge la sua attività di Ortottista presso l’Azienda Ospedaliera San Giovanni-Addolorata di Roma.