Monday, May. 27, 2019

Torcicollo: quale terapia?

Pubblicato da :

|

August 22, 2016

|

in:

Torcicollo: quale terapia?

Il Torcicollo è una condizione particolarmente dolorosa del collo contraddistinta da una limitata mobilità. E’ un evento molto frequente, dovuto ad una contrattura dei muscoli laterali del collo.

Il torcicollo: le cause

Il torcicollo può insorgere per vari motivi, i più comuni sono:

  • assunzione di postura scorretta
  • posizione errata durante il sonno
  • correnti d’aria
  • movimenti bruschi ed improvvisi del collo
  • infezioni virali
  • infiammazioni e lesioni del rachide cervicale.

Il Torcicollo: i dolori

Il paziente colpito da Torcicollo ha difficoltà a flettere, ruotare ed estendere il collo. Ogni movimento crea dolore. Il quadro clinico si contraddistingue in:

  • Brachialgia: dolore che si irradia anche al braccio
  • Cervicalgia: dolore localizzato al collo
  • rigidità dei muscoli cervicali
  • impossibilità di muovere, spostare o roteare il collo.

Torcicollo: la terapia

La terapia per il Torcicollo può essere farmacologica utilizzando farmaci analgesici ed antinfiammatori. Può essere utilizzato un collare ortopedico per migliorare la postura del collo ed attenuare i sintomi.

Il torcicollo può però essere affrontato anche attraverso terapia non farmacologiche:

  • impacchi caldi: danno un immediato sollievo soprattutto quando il torcicollo dipende da una contrattura di muscoli torcicollocervicali;
  • crioterapia: se dipende da una infiammazione, il fastidio del torcicollo può essere alleviato mediante crioterapia, ovvero terapia del freddo, rimuovendo la borsa fredda ogni 15 – 20 minuti, intervallando con pausa di ugual durata;
  • evitare il riposo eccessivo perché questa favorisce la rigidità delle articolazioni e dei muscoli;
  • riposare su un materasso adeguato;
  • evitare posture scorrette;
  • rilassarsi evitando stress e ansia;
  • eseguire esercizi per il dolore cervicale.

Torcicollo e fisioterapia

Comunque, il modo più idoneo per combattere efficacemente il torcicollo è attraverso l’intervento del fisioterapista. Infatti, nella fase subacuta si può contrastare in maniera importante il dolore agendo sulla causa dell’infiammazione. In termini pratici, nell’ambito di specifiche sedute di fisioterapia, si possono eseguire massaggi fisioterapici, tecar terapia, laser terapia, rieducazione posturale e manovre dolci per detendere la muscolatura e aiutarla a riprendere la sua funzionalità senza dolore.

Prevenire il torcicollo

Per prevenire il Torcicollo è necessario:

  • assumere posizioni corrette durante il riposo notturno;
  • evitare sbalzi di temperatura e correnti d’aria;
  • evitare movimenti bruschi;
  • eseguire regolarmente attività motoria;
  • evitare sforzi fisici pesanti.

Potrebbero anche interessarti gli articoli:

Share

Condivi questo articolo:

Potrebbero anche interessarti:

Ciclina D3: se non c’è, i muscoli resistono di più
Distrofia muscolare di Duchenne: identificato nuovo meccanismo
Artrite: scopriamo vera causa dell’infiammazione

Due parole sull'autore

fiorentino@laboratorionomentano.it'

Mauro Cipullo Fiorentino

Il Dott. Mauro Cipullo Fiorentino ha conseguito la laurea in Pedagogia presso l’Università degli Studi di “Roma Tre”. Successivamente, si è laureato in Scienze Motorie e specializzato in Attività Motorie Preventive ed Adattate presso l’Università degli Studi di Roma Foro Italico “Roma 4”. Ha operato in diversi centri fisioterapici in qualità di massofisioterapista, e svolge attualmente la sua attività professionale presso il suo studio di Monterotondo.