Friday, Sep. 20, 2019

Per il caldo ci vuole … stomaco

Pubblicato da :

|

July 7, 2014

|

in:

Per il caldo ci vuole … stomaco

In estate la “prova costume” non è l’unica sfida da affrontare: le temperature più alte, l’aumento dell’umidità e l’intensa radiazione solare possono mettere a dura prova l’organismo, minacciando il benessere fisico se non addirittura la salute.

Per questa ragione l’Associazione Italiana dei Gastroenterologi ed Endoscopisti Ospedalieri (AIGO) ha stilato un decalogo con le buone regole per prendersi cura di tutto l’organismo e dell’apparato digerente durante il periodo estivo, partendo da una sana e corretta alimentazione. 

Con l’arrivo dell’estate – spiega Antonio Balzano, presidente dell’Associazione Italiana Gastroenterologi ed endoscopisti Ospedalieri (AIGO) – è fondamentale alimentarsi in maniera adeguata per ridurre al minimo disagi al nostro organismo e favorire una corretta digestione. In questa stagione il nostro corpo, non dovendo contrastare il freddo legato alle più basse temperature ambientali, necessita di minori calorie, mentre al contrario per la perdita di liquidi, in gran parte col sudore, ha bisogno di maggior quantità di sali minerali ed acqua”.

Apparato Digerente e Caldo: il Decalogo AIGO

Ecco di seguito le semplici norme da tenere presenti:

  • ridurre i cibi ad alto contenuto calorico come grassi, zuccheri e carni rosse
  • privilegiare quelli con maggiore contenuto di sali minerali quali verdure di tutti i tipi e frutta fresca di stagione
  • cucinare in maniera adatta alla stagione: è evitare cotture elaborate con presenza, per es., di panna o burro e le fritture
  • privilegiare cibi crudi quali ad esempio insalate miste di verdure
  • evitare cibi la cui conservazione (congelati o surgelati) non sia sicuramente corretta: la contaminazione batterica è sempre in agguato
  • preferire il pesce alla carne: è molto più digeribile, soprattutto se lesso o alla brace
  • limitare il consumo di succhi di frutta industriali e bibite gassate: contengono quasi tutte additivi per la conservazione, talvolta coloranti e soprattutto una gran quantità di zuccheri
  • fare attenzione anche ai frullati: anche se di frutta, contengono abbondanti quantità di zuccheri e una grandissima quantità di aria
  • bere almeno 1,5 litri d’acqua al giorno: non contiene calorie ed è l’unico vero rimedio alla sete
  • mettere al bando alcoolici e superalcolici in genere: sono ipercalorici e aumentano il senso di calore e la sudorazione.

E’ importante evitare diete dimagranti drastiche, sfuggire il mito collettivo della ‘prova-costume’ – ricorda Gioacchino Leandro, presidente eletto AIGO ed esperto di nutrizione –  l’alimentazione deve essere bilanciata: ogni pasto deve contenere carboidrati, proteine, fibre e vitamine e pochi grassi, soprattutto quelli saturi. Comunque anche qualche consiglio per affrontare bene l’estate può aiutare a recuperare la linea: per esempio, è importante fare attività fisica regolare (almeno 3-5 volte alla settimana) di intensità moderata (camminata veloce, bicicletta, nuoto) per almeno 30-60 minuti”.

Potrebbero anche interessarti gli articoli:

Share

Condivi questo articolo:

Potrebbero anche interessarti:

Integratori alimentari: utilizzati da 32 milioni di italiani
Bambini e Denti: i consigli per la corretta igiene
Sigaretta elettronica e IQOS: quali sono i danni?

Due parole sull'autore

wp@digitalgeneration.it'

Salutepiu.info

SalutePiù è focalizzata, in termini divulgativi, sui temi della salute e del benessere ma nel contempo guarda agli eventi ed alle dinamiche culturali e di costume del suo territorio di “origine”: la Sabina.