Tuesday, Dec. 18, 2018

L’ Ecografia della Prostata

Pubblicato da :

|

February 26, 2014

|

in:

L’ Ecografia della Prostata

L’ ecografia della prostata è un esame diagnostico finalizzato alla visione indiretta di tale ghiandola situata immediatamente al di sotto della vescica. L’ecografia ne consente lo studio delle dimensioni e della struttura, ricercando nel suo contesto lesioni o formazioni anomale.

Dimensioni della prostata maggiori rispetto alla norma possono creare un’ostacolo alla eliminazione dell’urina attraverso l’uretra, “tubicino” che passa al suo interno, con conseguente difficoltà nell’urinare ed incapacità di svuotare completamente la vescica. L’individuazione di una  struttura alterata può essere a sua volta il risultato di episodi di infiammazioni ricorrenti, che determinano sintomi molto comuni (dolore pubico, disturbi nell’eiaculazione, difficoltà o bruciore nell’urinare, disturbi riproduttivi ) o che molto spesso sono asintomatiche.

Ecografia della Prostata , quali patologie ?

L’ecografia è pertanto un esame fondamentale nel percorso di prevenzione (test di screening) delle patologie prostatiche. In particolare, può essere indicata:

  • nel sospetto di ipertrofia prostatica (necessità di alzarsi la notte per urinare, getto dell’urina ridotto, scarsa capacità a trattenere l’urina),
  • in caso di aumento del PSA (antigene prostatico specifico che si dosa nel sangue) che induce a sospettare la presenza di un tumore della prostata
  • nel sospetto di patologie infiammatorie, dette prostatiti

L’ ecografia della prostata riveste un ruolo centrale come esame diagnostico in caso di sospetto di formazioni anomale dopo esplorazione rettale prostatadigitale da parte dell’Urologo Curante.

E’ possibile eseguire l’esame per via sovrapubica (appoggiando la sonda sulla pancia) o per via transrettale (inserendo una sonda particolare attraverso il retto). Nel primo caso è possibile solo valutare le dimensioni della ghiandola e grossolanamente la sua struttura mentre nel secondo è possibile verificare la presenza di eventuali noduli.

Preparazione per l’ Ecografia della Prostata

Per l’ ecografia prostatica (sia sovrapubica che transrettale) è necessario arrivare al momento dell’esame con la vescica piena; bisogna pertanto bere almeno un litro di acqua prima dell’orario previsto per l’esame. Dal momento in cui si inizia a bere non bisogna più urinare. Subito dopo l’esame si potrà svuotare la vescica.

Se l’ ecografia della prostata è eseguita per via transrettale è opportuno effettuare qualche ora prima un microclisma al fine di ottenere una buona pulizia del retto e quindi una buona visualizzazione della ghiandola.

Clicca per vedere il VIDEO L’ Ecografia della Prostata – Dr. Francesco Vulterini 

Altri articoli di www.salutepiu.info che potrebbero interessarti:

Share

Condivi questo articolo:

Potrebbero anche interessarti:

Fegato grasso e fibrosi epatica: studiarli con l’elastografia
Ecografia dei Tessuti Molli
Pancreatite ed Ecografia del Pancreas

Due parole sull'autore

ilariastaltari@laboratorionomentano.it'

Ilaria Staltari

Laureata in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli Studi di Roma “La Sapienza” con il massimo dei voti, la dott. ssa Ilaria Staltari si sta specializzando presso l’Università degli Studi di Roma “La Sapienza” in “ Radiodiagnostica”. Svolge la sua attività clinica prevalentemente sull’imaging addominale e gastrointestinale nelle sezioni di TC multistrato (64 s), Risonanza Magnetica (1.5 e 3 T) ed ecografia. Ha partecipato come autore alla pubblicazione di abstract ed articoli sulle malattie gastrointestinali ed in particolare sulla malattia di Crohn.